2014 · pasqua

{ Ricette Toscane} Torta di riso al cioccolato

Lo so, è passato un mese dal mio ultimo post. Ma non era mia intenzione, lo giuro! Non volevo lasciar passare così tanto tempo ma… si, c’è un ma! Come per ogni giustificazione. Il mio però è vero! Il fatto è che –squillino le trombe– sono a…… dieta!

Eh si, questa brutta malattia è piombata anche su di me e non se ne va per il momento. Ho provato ad oppormi ma ahimè, la bilancia, la nostra acerrima nemica, si è inesorabilmente fatta sempre più insistente e… quando mi sono pesata…… aaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
Credo di aver reso l’idea…. no?
E così mi sono ritrovata con le mani legate. Senza poter fare nemmeno un dolce. E senza che nessuno me ne chiedesse uno! Nemmeno un dolce su ordinazione!! –sof
Ed ecco spiegato il perchè è trascorso un mese dall’ultima volta che ho pubblicato qualcosa. –sospiro
Però il calendario è giunto in mio soccorso. Francesca, mi ha detto, è Pasqua. Per Pasqua la dieta non si segue. Per Pasqua si mangia il cioccolato e pure qualche altro dolce. E allora perchè non farne uno anche io?

In realtà per Pasqua qui da me di dolci se ne sfornano parecchi; c’è la torta putta (salata, con il pepe), la torta di riso dolce (una mappazza con 8/10/12 uova), la torta al cioccolato (con taaaanto cioccolato), la pasimata (una focaccia dolce) e…… credo di aver reso l’idea. Quindi anche io, per la prima volta, ho deciso di cimentarmi nella preparazione di un dolce tipico della tradizione del mio paese.
L’ho preparato giusto ieri, come la tradizione vuole: la torta di riso al cioccolato.
Qui di seguito gli ingredienti e la preparazione, ma prima un piccolo appunto. Sicuramente sul web troverete altre versioni di questa torta, magari con l’uvetta, con il rum ecc.. La cosa bella di questi dolci però è che vengono modificati in famiglia, a seconda dei gusti..
Ed ecco che in casa mia, la versione definitiva della torta al cioccolato di riso, è questa che vado a spiegarvi.

Mettete per prima cosa a quocere il riso con il latte, lasciando che si assorba ben bene e inizi a formare una “palla”. Per la quantità del latte potete andare anche ad occhi e basarvi sulla cottuira del riso. Infatti se non è ancora cotto potete riaggiungere il latte e continuare la cottura.
Mentre il riso cuoce preparate la pasta frolla (le dosi che vi ho indicato servono anche per fare le decorazioni sopra). Riponetela, una volta preparata, in frigo avvolta nella pellicola.
Quando il riso è ormai cotto aggiungete, in cottura, il cioccolato fondente (più buono è, più buona sarà la vostra torta) e i due cucchiai di cacao amaro. Continuate a mescolare finché non si amalgama bene il tutto al riso. Fate attenzione a che non sia troppo liquido il composto perchè non va bene.
Lasciate raffreddare un po’ e poi aggiungete lo zucchero, l’uovo, i pinoli e gli amaretti sbriciolati.
Mescolate il tutto e trasferitelo poi nella teglia su cui avrete precedentemente steso la pasta frolla con i bordo molto alti. Con la frolla avanzata divertitevi a decorare il sopra della torta.
Infornate a 180° per circa 30 minuti. Tenete d’occhio la frolla perchè con tutto quel composto ci mette un bel po’ a cuocere e se la levate troppo presto c’è il rischio che sotto resti cruda.
A questo punto non mi resta che augurarvi buon appetito e… buona pasqua! (anche se in estremo ritardo!)

 

 

 

 

Annunci

{ Lascia un commento }

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...